Zucchina

La coltivazione dello zucchino interessa tutti i paesi mediterranei, tra cui l’Italia dove è la quinta coltura orticola per importanza economica e dove è diffusa in ogni regione anche se, per le elevate esigenze termiche, la specie assume particolare importanza nelle regioni meridionali. Nel territorio siciliano, in special luogo a Ragusa che detiene il 15% della produzione nazionale, viene prodotta sia in pieno campo nei mesi primaverili-estivi e autunnali, che in serra e/o in piccoli e medi tunnel in inverno.

Le zucchine appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee, al genere Cucurbita e alla specie Cucurbita pepo. Da non confondere con Cucurbita maxima che è la zucca. La forma del frutto può essere cilindrica, clavata, costoluta, tonda, a trottola. Il colore del frutto può andare dal bianco al bianco-grigio, al verde medio, al verde medio scuro, al verde scuro o addirittura scurissimo.

Le zucchine sono molto apprezzate dalla nostra cucina, si coltivano facilmente, si consumano in tutto il periodo estivo e le prime cominciano ad entrare in produzione già dal mese di aprile. Lo zucchino presenta due tipologie caratterizzate da colore chiaro brillante (zucchine bianche) e verde scuro (zucchine nere). I frutti sono lunghi dai 18 ai 23 cm tutti con una polpa di prima qualità.

Oltre ad avere un potere rinfrescante, sono ricche di calcio, fosforo, ferro, ma anche di vitamina B2 e C, nonché in misura più contenuta di vitamina A. La notevole presenza di cellulosa dà proprietà lassative e un buon grado di digeribilità.

Il consorzio