Salute

Woman in fitness wear with vegetarian foodLa Sicilia è tra le regioni capofila della Dieta Mediterranea il cui modello nutrizionale, riferito alle abitudini alimentari dei popoli del Mediterraneo, è stato riconosciuto dall’UNESCO “patrimonio mondiale dell’Umanità”. Un bene inestimabile strettamente connesso al rispetto per il territorio e per la biodiversità e alla consapevolezza dei suoi effetti salutari sulla longevità della popolazione. Mangiare secondo questo schema alimentare, costituito principalmente da olio di oliva, pane, pasta, legumi, frutta fresca, verdura, pesce, latticini, carne bianca e frutta secca, allontana infatti i rischi di malattie cardiovascolari, tumori, diabete.

La Dieta Mediterranea è uno stile di vita da prendere a modello, in linea con le aspirazioni dei consumatori di tutto il mondo, che affonda le sue radici ai tempi di Pitagora e di Platone e nelle numerose dominazioni che si sono avvicendate in Sicilia, creando un terreno fertile alla liaison tra alimentazione e benessere del corpo che altri non è che frutto di ibridazione tra culture diverse. Greci, Fenici, Arabi, Normanni, Spagnoli, Francesi hanno portato con sé usanze e costumi che, fondendosi con quelli esistenti, hanno dato vita a tradizioni gastronomiche uniche al mondo.

La cucina siciliana, già nell’antichità, pur basandosi su ingredienti poveri e limitati nel numero, offriva la possibilità di realizzare piatti gustosi e diversificati, ma soprattutto dal sano valore energetico. Oggi, a distanza di millenni, nulla sembra cambiato nelle nostre abitudini alimentari. Sulle nostre tavole a farla da padrone, oggi come in passato, è ancora una cultura del cibo che è sinonimo di piacere del gusto e recupero del benessere e della salute.

Indietro nel tempo si guarda soltanto per riscoprire varietà alimentari scomparse e riproporre i piatti unici di una cucina “povera” solo sulla carta, in quanto ricca di storia e di sapori. E fonte di ispirazione, oltre che per tanti chef, anche per la stragrande maggioranza dei consumatori disposti ad investire nei prodotti biologici in cambio della tutela e della salvaguardia della propria salute.