Caratteristiche fisiche e organiche

  • colore verde tendente al senape
  • forma globosa, subsferica raramente oblunga o conica
  • calibro di 9 mm.
  • profumo forte, aromatico e penetrante
  • sapore aromatico e salato
  • Cappero di Pantelleria

    Il “Cappero di Pantelleria” si ottiene dai bottoni fiorali della specie botanica Capperis spinosa, varietà inermis cultivar nocellara, un arbusto di 25-40 cm, a rami penduli e striscianti, con foglie carnose, ovali e di colore verde scuro, che nell’isola, di origine vulcanica e estremamente acida per la scarsissima piovosità, trova il suo habitat ideale. E’ ammessa una percentuale non superiore al 10% di altre varietà.

    Zone di produzione

    L'intero territorio dell'isola di Pantelleria.

    Maturazione

    La raccolta, effettuata a mano, non avviene in un'unica soluzione, è infatti necessario ripeterla, ad intervalli di 5 giorni, per cogliere i nuovi boccioli formatisi nel frattempo. La raccolta dei fiori e delle radici si effettua nei primi periodi primaverili (inizio maggio), poco più tardi quella dei frutti (tutto ottobre).

    Effetti benefici sulla salute

    La corteccia delle radici ha notevoli proprietà diuretiche, i boccioli contengono sostanze dotate di proprietà toniche e digestive. Gli olii che si ricavano dai capperi sono ideali per i massaggi e per il lavaggio di piaghe. Contengono un principio amaro stimolante della funzione gastrica. Si narra che il cappero possa provocare stati di allucinazione e pertanto si consiglia di assumerlo in piccole quantità.

    Il consorzio

    Cooperativa Agricola Produttori Cappero di Pantelleria
    C.da Scauri Basso
    97017 Pantelleria
    Tel./Fax 0923.916079
    E-mail: capperi@pantelleria.com
    Sito web: www.capperipantelleria.com